Skip to main content

Convegno a Perugia: diritti e tutele giuridiche per migranti e rifugiati

Università per Stranieri di Perugia e Ordine degli Avvocati organizzano un evento per affrontare le sfide legali legate ai flussi migratori

In un mondo segnato da crisi economiche, conflitti armati, emergenze climatiche e persecuzioni, migliaia di persone sono costrette ogni anno ad abbandonare il proprio paese alla ricerca di una vita più dignitosa o per sfuggire alla morte. L’Europa, in particolare, ha visto negli ultimi decenni l’arrivo di circa 5 milioni di migranti, che spesso affrontano viaggi pericolosi e incerti.

Il 24 maggio alle ore 14:30, l’Aula Magna di Palazzo Gallenga ospiterà il convegno “Il Diritto e Le Vite Migranti”, organizzato dall’Università per Stranieri di Perugia in collaborazione con il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Perugia. L’evento, aperto ad avvocati, operatori del settore, studenti e studiosi, è il secondo appuntamento del ciclo di incontri “Il Fenomeno Migratorio in Italia: sfide e Prospettive”, e si propone di rispondere a domande cruciali riguardo ai diritti dei migranti e allo stato delle tutele giuridiche nel nostro paese.

Pubblicità

L’incontro gode del patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Perugia e riconosce ai partecipanti tre crediti ordinari. Tra i relatori, nomi di spicco come Loredana Giglio, giudice presso il Tribunale di Perugia; Chiara Favilli, ordinario di Diritto dell’Unione Europea all’Università di Firenze e direttrice della rivista “Diritto Immigrazione e Cittadinanza”; Stefano Giubboni, ordinario di Diritto del lavoro all’Università di Perugia; Paolo Morozzo della Rocca, direttore del dipartimento di Scienze umane e sociali dell’Università per Stranieri di Perugia; Lisa Taschini, avvocatessa; e Paolo Richter Mapelli Mozzi, avvocato dirigente di Roma Capitale.

Il rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, Valerio De Cesaris, accoglierà i partecipanti insieme a Ilario Taddei, presidente della Scuola Forense “Gerardo Gatti”, e Francesca Brutti, presidente del Comitato Pari Opportunità e coorganizzatrice dell’evento.

L’iniziativa rappresenta un’importante occasione di confronto e approfondimento su tematiche di grande attualità e rilevanza sociale, offrendo una piattaforma di discussione per le questioni giuridiche legate alle migrazioni.

Condividi questo articolo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità