Skip to main content

Terni: chiusa chat segnalazioni controlli delle Forza dell’ordine 

Scoperto un gruppo con oltre 3.700 iscritti. Avviate indagini per ostacolo al servizio pubblico e sicurezza cittadina.

Una chat creata su un’applicazione di messaggistica istantanea, utilizzata per avvisare i propri membri sui controlli delle forze dell’ordine nella città di Terni, è stata chiusa dalla DIGOS. La chat, che poteva essere accessibile “solo per invito”, aveva raggiunto oltre 3.700 iscritti e aveva registrato una crescita esponenziale a partire dai mesi della pandemia.

Secondo la ricostruzione della polizia, gli investigatori hanno accertato che molte persone partecipavano attivamente alla chat, segnalando quotidianamente e puntualmente i vari controlli effettuati dalla polizia di Stato, dai carabinieri, dalla guardia di finanza e dalla polizia locale di Terni. Queste segnalazioni, secondo le forze dell’ordine, hanno ostacolato il regolare servizio svolto per garantire il rispetto delle regole e la sicurezza di tutti i cittadini.

Pubblicità

Un comunicato diffuso dalla Questura sottolinea che il gruppo è stato oggetto di indagine da parte della DIGOS, la quale ha informato la Procura della Repubblica e ha avviato approfondimenti sulla posizione dei singoli partecipanti. Le indagini mirano a determinare il coinvolgimento e le responsabilità di ciascun membro del gruppo.

L’operazione di chiusura della chat è parte di un “attento lavoro di monitoraggio” che continua per individuare altri eventuali fenomeni simili. Le forze dell’ordine restano vigili per prevenire e contrastare attività che possano compromettere la sicurezza pubblica e ostacolare le operazioni di controllo sul territorio.

Condividi questo articolo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità