Skip to main content

Sumai Umbria: serata di confronto a Perugia con il ministro Schillaci

Dialogo aperto sulla sanità territoriale e ospedaliera con rappresentanti istituzionali e professionisti del settore.

Una serata di convivialità e confronto ha animato venerdì 17 maggio a Perugia, presso la Posta dei Donini, grazie all’iniziativa del Sumai Umbria. L’evento, che ha visto la partecipazione del ministro della Salute, Orazio Schillaci, è stato promosso dal Sindacato unico medicina ambulatoriale italiana e ha ottenuto un grande successo. Presenti numerosi ospiti illustri, tra cui rappresentanti delle istituzioni, dirigenti della sanità regionale e molti professionisti del settore. Tra questi, il senatore Franco Zaffini, presidente della commissione sanità del Senato, Massimo D’Angelo, direttore generale della Sanità umbra, e Vincenzo Nicola Talesa, direttore del Dipartimento di medicina e chirurgia dell’Università di Perugia.

Per la Regione Umbria hanno partecipato la presidente Donatella Tesei e l’assessore alla Sanità Luca Coletto, mentre per l’Assemblea legislativa dell’Umbria erano presenti il presidente Marco Squarta e la presidente della Terza commissione, Eleonora Pace. A fare gli onori di casa è stata Francesca Castellani, segretario regionale di Sumai Umbria, che ha sottolineato il “ruolo fondamentale di Sumai Umbria nell’organizzazione dell’evento, favorendo un dialogo aperto e costruttivo tra i partecipanti”.

Pubblicità

Tra i temi trattati, il rafforzamento della sanità territoriale è stato evidenziato come chiave per migliorare l’efficienza ospedaliera, affrontare le liste d’attesa e prestare attenzione alle zone svantaggiate. Castellani ha dichiarato: “Il ruolo dello specialista ambulatoriale in questo periodo storico è strategico nella sanità territoriale perché il medico convenzionato interno, grazie alla flessibilità contrattuale, realizza una vera sanità di prossimità. L’obiettivo del Sumai è garantire ai cittadini umbri cure di alta qualità, tempestive e equamente distribuite. Per questo è essenziale il dialogo fra ospedale e territorio per ottimizzare le cure e le risorse”.

Il ministro Schillaci ha affermato: “Sumai svolge un ruolo cruciale nella medicina di prossimità e territoriale. Questo lavoro va valorizzato, soprattutto in un momento di carenza di medici. Collaborare con questi specialisti di alto livello è fondamentale per migliorare il Servizio Sanitario Nazionale. Sono qui per incontrare colleghi, ascoltare le loro esigenze e trovare insieme modi per migliorare la collaborazione con il Sistema sanitario nazionale”.

Condividi questo articolo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità