Skip to main content

Successo e solidità: la Bcc di Spello e del Velino approva bilancio 2023 e riconferma il suo presidente

Un utile in crescita del 48% e un forte legame con il territorio: la storia di una banca cooperativa al servizio della comunità.

L’assemblea dei soci della Bcc di Spello e del Velino ha rappresentato un momento importante per la banca, confermando all’unanimità l’attuale presidente Alessio Cecchetti e tutto il consiglio d’amministrazione uscente. Il contesto in cui si è svolta l’assemblea, presso il centro convegni “Colle del Paradiso” del Sacro Convento di Assisi, ha simboleggiato il legame profondo della banca con il territorio e i valori di umanità e solidarietà che il credito cooperativo rappresenta.

Riguardo al bilancio, la Bcc ha evidenziato un notevole successo nonostante un contesto macroeconomico sfidante caratterizzato da inflazione, aumento dei tassi di interesse e tensioni geopolitiche. L’istituto ha registrato un utile di 4 milioni di euro nel 2023, segnando un aumento del 48% rispetto all’anno precedente. Le masse intermediate superano il miliardo e cento milioni di euro, con una raccolta complessiva in crescita del 2,76%, attestandosi a 767 milioni di euro, mentre gli impieghi si sono fissati a 340 milioni di euro.

Messaggio elettorale

Particolarmente significativo è stato l’aumento della raccolta indiretta, che testimonia un forte approccio consulenziale e una relazione di fiducia con soci e clienti, con una crescita del 27%.

La Bcc di Spello e del Velino, tra le 66 banche aderenti al gruppo Cassa Centrale, si conferma come una realtà solida e radicata nel territorio, con una storia di oltre 115 anni di servizio alla comunità. Questo ruolo è stato fondamentale nel preservare zone del centro Italia dal rischio di desertificazione bancaria.

Il presidente Cecchetti, dopo la riconferma per il secondo mandato, si è detto soddisfatto per quanto realizzato in questi tre anni, sottolineando l’impegno di tutti nel ripagare la fiducia dei soci e dei clienti e nel sostenere il territorio, imprese e famiglie. Ha anche ribadito l’importanza dei valori che vanno oltre i numeri, come la fiducia e il bene comune.

L’incremento dell’utile consente alla Banca di reinvestire risorse nella crescita della comunità, promuovendo progetti che coniugano etica ed economia. Sponsorizzazioni, borse di studio, supporto alle associazioni e al volontariato sono solo alcune delle iniziative che la Bcc sostiene per contribuire al benessere del territorio umbro-sabino.

La Bcc di Spello e del Velino, con le sue 17 filiali in tutta l’Umbria e in provincia di Rieti, rappresenta un punto di riferimento importante, con 88 collaboratori e 3.751 soci. Oltre al presidente Cecchetti, il consiglio d’amministrazione include figure di rilievo come Gloria Fratini, Giorgio Buini, Gianluca Tribolati, Andrea Tattini, Fabrizio Pacifici, Emilio Garofani, Pasquale Gregori, Maria Zappelli Cardarelli, Gaia Magrelli e Emanuele Giannangeli.

Condividi questo articolo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità