Skip to main content

Scienza in fiamme: Perugia accende il palcoscenico di FameLab 2024

Il primo talent della scienza arriva nella città umbra, pronti a stupire con passione e carisma

Martedì 14 maggio a Perugia si accenderà la scintilla della scienza con la preselezione di FameLab, un evento imperdibile coordinato dall’Università degli Studi di Perugia. È il momento clou del primo talent show della scienza, un’entusiasmante competizione internazionale di comunicazione scientifica aperta a giovani ricercatori e studenti universitari.

Immagina: i partecipanti avranno solo tre preziosi minuti per incantare giudici e pubblico con la loro passione per la scienza, esprimendo con chiarezza, precisione e un pizzico di carisma un tema che li appassiona.

Messaggio elettorale

Quest’anno, FameLab coinvolge ben 12 città italiane, da Ancona a Bari, da Brescia a Genova, fino a Perugia, naturalmente. Ma la vera sfida inizia qui: la selezione di Perugia deciderà chi avrà accesso alla FameLab Masterclass a giugno, un’esperienza intensiva di comunicazione scientifica in vista della finale nazionale a settembre/ottobre e della finale internazionale a Cheltenham a novembre.

Tra i partecipanti a Perugia ci saranno Giulia Quaglia, che ci guiderà nel mondo affascinante della chimica in cucina e dei nanomateriali; Jessica Di Mario, pronta a farci scoprire il linguaggio delle api e la bioraffineria; Roberta Russo, che ci introdurrà nel mondo della nutrizione; e Abdul Rehman Soomro, che ci offrirà soluzioni contro il cambiamento climatico.

I migliori di Perugia avranno la possibilità di partecipare a una masterclass esclusiva sulla comunicazione della scienza e di competere nella finale nazionale. La masterclass, che si terrà a Perugia dal 21 al 23 giugno, sarà un’opportunità unica di apprendimento con la presenza di Wendy Sadler di Science Made Simple.

E il vincitore di FameLab Italia 2024? Avrà l’onore di rappresentare il nostro paese nella selezione internazionale a novembre, affrontando la competizione con tutti gli altri paesi partecipanti. 

Condividi questo articolo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità