Skip to main content

La Regione Umbria approva nuove misure di sostegno per le famiglie

Finanziamenti destinati a scuole paritarie, servizi mensa e attività estive per minori disabili

La Giunta regionale dell’Umbria ha approvato una serie di misure di sostegno economico destinate alle famiglie, finalizzate a supportare i percorsi formativi ed educativi dei bambini. Ad annunciarlo è stato l’Assessore all’Istruzione, Paola Agabiti.

In particolare, l’Esecutivo, su proposta dell’assessore Agabiti, ha deciso di destinare un contributo a parziale rimborso dei costi sostenuti dalle famiglie per la partecipazione dei bambini da tre a sei anni alle scuole paritarie dell’infanzia. Questo intervento mira a ridurre l’onere economico che le famiglie devono affrontare per garantire ai propri figli un’educazione di qualità sin dalla prima infanzia.

Pubblicità

In aggiunta, un ulteriore significativo stanziamento è stato destinato a parziale copertura delle spese affrontate per i servizi mensa nelle scuole pubbliche dell’infanzia. Questi finanziamenti sono mirati a rendere più accessibili i servizi scolastici essenziali, alleviando ulteriormente il peso economico sulle famiglie.

Le misure approvate sono finanziate con il Fondo Sociale Europeo Plus 2021-2027 e sono destinate ai minori residenti in Umbria, il cui nucleo familiare attesti un ISEE fino a un importo di 25mila euro. Questo approccio inclusivo garantisce che il sostegno raggiunga le famiglie che ne hanno più bisogno, promuovendo l’equità nell’accesso ai servizi educativi.

Durante la seduta odierna, particolare attenzione è stata dedicata anche al mondo della disabilità. Su proposta dell’assessore Agabiti, la Giunta ha stanziato ulteriori risorse per favorire la partecipazione dei minori con disabilità alle attività estive 2024. Questo intervento, introdotto per la prima volta lo scorso anno, prevede l’erogazione di un contributo a copertura dei costi per la partecipazione ad attività estive organizzate, a partire dal 10 giugno 2024, da soggetti iscritti al Registro unico nazionale del terzo settore.

Nella prossima seduta di Giunta verranno inoltre adottati i criteri per l’erogazione dei contributi alle famiglie per la partecipazione dei bambini ai centri estivi, come anticipato dall’Assessore Agabiti.

“La Regione è sempre stata accanto alle famiglie – ha sottolineato Paola Agabiti – e in questi anni ha moltiplicato le sue azioni, con interventi strutturali per supportarle nel loro imprescindibile ruolo. Uno degli obiettivi è di garantire a tutti i bambini e ragazzi residenti in Umbria pari opportunità educative, formative e di socializzazione, favorendo l’accesso a servizi di qualità. Vanno in questa direzione le misure che abbiamo approvato oggi, attraverso le quali contribuiamo significativamente ai costi sostenuti dalle famiglie per la partecipazione dei bambini e delle bambine da 3 a 6 anni alle scuole dell’infanzia nell’anno scolastico in corso. Abbiamo inoltre confermato anche quest’anno le misure di sostegno per la partecipazione dei minori con disabilità ad attività di aggregazione, di sviluppo delle abilità relazionali e di integrazione durante il periodo estivo. Una grande opportunità di inclusione e di crescita”.

Condividi questo articolo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità