Skip to main content

Lavori di potenziamento tra Terni e Foligno: infrastrutture e sicurezza in linea con il piano

Trenitalia e RFI annunciano miglioramenti nei collegamenti e rimodulazioni del servizio per i pendolari umbri durante l’interruzione dei lavori, garantendo benefici significativi a fine progetto

I lavori di potenziamento infrastrutturale tra Terni e Foligno e di messa in sicurezza del tratto della gola della Val Serra, spesso soggetto a frane, procedono “nel rispetto dei tempi previsti dal piano”. Lo hanno annunciato Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana in un comunicato stampa.

Dopo numerosi tavoli tecnici promossi dalla Regione Umbria e dal Coordinamento dei pendolari, con la partecipazione delle aziende di trasporto, e grazie alle segnalazioni di alcuni pendolari, sono stati migliorati i collegamenti bus nella tratta Spoleto-Foligno e modificati alcuni orari di partenza dei treni dalla stazione di Terni. Negli ultimi giorni, il servizio è stato rimodulato per affrontare le problematiche emerse durante l’interruzione.

Pubblicità

Sulla tratta Foligno-Terni, 33 corse feriali di treni sono state sostituite da circa 40 collegamenti autobus, operati con circa 90 mezzi. Il trasbordo nelle stazioni di scambio è garantito da oltre 30 addetti tra stazione e control room. Sulla tratta Terni-Orte, è prevista una riduzione da due a un binario, senza possibilità di incrocio. In accordo con la Regione e il Coordinamento dei pendolari umbri, è stata esclusa l’opzione di trasferire il 50% dei viaggiatori del bacino della bassa Umbria e del reatino su servizi bus, sia per i tempi di viaggio più lunghi sia per la necessità di ulteriori trasbordi.

Dal 20 maggio, sarà confermato il servizio operativo dal 15 maggio: le partenze mattutine per Roma da Terni saranno alle 5.30, 6.26, 6.57 (treno blues senza fermata a Orte) supportato alle 6.55 da un bus per i viaggiatori diretti a Orte, alle 7.41 e alle 8.24 (nuovo treno programmato per il periodo dell’interruzione). Il nuovo orario del treno delle 6.26 con arrivo a Narni alle 6.33, a Orte alle 6.45, a Roma Tiburtina alle 7.23 e a Roma Termini alle 7.35, risponde alle esigenze di chi partiva alle 6.48 con il RV4565, arrivando a Roma Termini alle 8.00. Questa soluzione comporta la limitazione a Orte del primo treno da Roma, che viene sostituito con bus da Orte a Terni, Spoleto e Foligno.

I servizi da Foligno a Firenze o per Roma via Terontola non prevedono tratte in bus poiché non interessati dai lavori. Agli abbonati è stato concesso di viaggiare via Terontola verso Orte, Roma o Terni con lo stesso abbonamento senza maggiorazioni per il percorso più lungo.

I lavori, con un investimento di 20 milioni di euro, coinvolgono circa 120 persone tra dipendenti RFI e delle ditte appaltatrici. Sarà realizzata una galleria artificiale paramassi di 400 metri e saranno completate le attività necessarie per il raddoppio del binario tra Campello e Spoleto. I benefici attesi includono una maggiore regolarità del servizio e una migliore programmazione, grazie all’aumento della velocità della linea e all’eliminazione dei tempi tecnici di incroci e precedenze.

Le informazioni necessarie, sono disponibili sul sito di Trenitalia – www.trenitalia.com (sezione infomobilità, pagina lavori e modifiche al servizio) – e tramite smart caring sull’app di Trenitalia. 

Condividi questo articolo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità