Skip to main content

Il monastero benedettino di Norcia diventa abbazia

La comunità di San Benedetto in Monte celebra il suo venticinquesimo anniversario con una storica elevazione canonica

Il 25 maggio scorso, una data carica di significato per la Chiesa cattolica, il monastero benedettino di Norcia è stato ufficialmente elevato allo status di abbazia. La decisione, sancita per decreto, è stata annunciata in occasione della festa di San Gregorio VII, papa benedettino, aggiungendo un ulteriore strato di sacralità all’evento.

La comunità monastica di San Benedetto in Monte, che celebra quest’anno il venticinquesimo anniversario della sua fondazione, ha ricevuto questa elevazione canonica con grande gioia. Padre Benedetto Nivakoff, che diventa così il primo abate di Norcia, ha condiviso la notizia sul blog ufficiale del monastero, Nursia.org. “Questa elevazione canonica conferisce onore e dignità alla comunità monastica proprio mentre celebra il suo venticinquesimo anniversario di fondazione”, ha scritto padre Benedetto, sottolineando l’importanza di questo traguardo.

Pubblicità

L’abbazia di Norcia, situata in un luogo di grande rilevanza storica e spirituale, rappresenta ora un centro di maggiore prestigio e responsabilità. Padre Benedetto ha espresso la speranza che questo evento possa segnare un incremento del desiderio di Dio non solo per gli abitanti di Norcia, ma anche per tutti coloro che, da molte parti del mondo, si uniscono quotidianamente alla preghiera del monastero. “Il nuovo abate e tutti i monaci di Norcia sperano sinceramente che questo importante avvenimento spirituale possa segnare un incremento del desiderio di Dio per gli abitanti di Norcia così come per tutti coloro che, da molte parti del mondo, si uniscono ogni giorno alla preghiera del monastero”, ha concluso padre Benedetto.

Condividi questo articolo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità