Skip to main content

Miglioramenti e progetti per la linea ferroviaria Orte-Falconara: aggiornamenti e prospettive future

Ulteriori provvedimenti attivati da Trenitalia per ridurre i disagi e progetti di potenziamento infrastrutturale annunciati dalla Regione Umbra

Le ultime mosse di Trenitalia, rispondendo agli impegni presi dopo la richiesta dell’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, sono pensate per migliorare ancora di più la situazione derivante dalla rimodulazione temporanea dei servizi di trasporto lungo la linea ferroviaria Orte-Falconara, specialmente per quanto riguarda i collegamenti con Roma in alcune fasce orarie. La Regione ha confermato che già prima dell’inizio dei lavori di potenziamento infrastrutturale e tecnologico sulla linea, sono stati aperti tavoli di confronto con Trenitalia e RFI, coinvolgendo anche i comitati pendolari, per sviluppare un piano mirato a ridurre al minimo i disagi per i pendolari e i viaggiatori.

Durante l’interruzione totale della circolazione ferroviaria fra Terni e Foligno e la ridotta capacità temporanea della linea tra Terni e Orte, sono state costantemente monitorate le criticità e gli aggiustamenti necessari sono stati introdotti. La Regione continua a sollecitare Trenitalia e RFI per migliorare ulteriormente i servizi, che torneranno alla normalità dopo la conclusione dei lavori il 7 giugno prossimo. Questi interventi sono cruciali per garantire maggiore sicurezza alla rete umbra e prepararla per il futuro, portando benefici all’intera regione.

Messaggio elettorale

I lavori in corso, come la realizzazione della galleria artificiale paramassi e il consolidamento delle pareti rocciose tra Giuncano e Spoleto, sono considerati essenziali e non più rinviabili. La Regione ha richiesto il rispetto assoluto del cronoprogramma dei lavori a RFI, che sembrano procedere regolarmente. Allo stesso tempo, si sta facendo il possibile per ridurre i disagi degli utenti del servizio ferroviario umbro durante questo periodo di interruzione.

La situazione è complessa, soprattutto a causa del problema strutturale storico della linea a binario unico. L’assessore regionale ha annunciato che verrà presentato un nuovo progetto per il raddoppio della tratta Terni-Spoleto ai primi di luglio e ha ricevuto l’assicurazione da RFI che il raddoppio della tratta Campello-Spoleto sarà attivato entro l’anno, dopo una lunga attesa di oltre dieci anni.

Condividi questo articolo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità