Skip to main content

Anas: seconda fase del montaggio ponti e viadotti  

Installazione di sensori per il controllo in tempo reale: sicurezza e manutenzione ottimizzate

Anas ha avviato la seconda fase degli interventi per l’installazione di sensori per il monitoraggio in tempo reale di ponti e viadotti sulla rete stradale in gestione in Umbria. Questi sistemi tecnologici consentono di registrare in continuo i dati relativi allo stato di salute delle infrastrutture, mettendoli a disposizione degli ingegneri. Questi dati, integrati con i controlli periodici eseguiti sul posto, permettono di definire in anticipo gli interventi di manutenzione programmata necessari, innalzando i livelli di sicurezza e ottimizzando i tempi di intervento.

Pubblicità

Secondo quanto reso noto dall’Anas, i sensori sono stati già installati su 33 ponti e viadotti della regione, e altri 36 verranno aggiunti con questa seconda fase. Tutti i ponti e viadotti della rete Anas, oltre alla normale sorveglianza quotidiana garantita dal personale su strada, sono oggetto di procedure standardizzate di controllo che prevedono ispezioni trimestrali da parte del personale di esercizio e ispezioni tecniche semestrali o annuali eseguite da squadre di tecnici specializzati appositamente formati.

Sulla base di questo processo continuo di controlli e verifiche, viene definito il programma di manutenzione, al fine di assicurare la continuità del livello di servizio. I sensori integrano le ispezioni periodiche eseguite dai tecnici Anas e consentono di “misurare variazioni anche minime nel tempo e in caso di eventi sismici, non riscontrabili visivamente”.

Condividi questo articolo

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità